CHIARAVALLE NON E' SOLO UN CAMPANILE

Avatar utente
Snowbird
Messaggi: 713
Iscritto il: 10 mar 2009, 15:24
Località: MIlano

CHIARAVALLE NON E' SOLO UN CAMPANILE

Messaggio da leggere da Snowbird »

Chi di voi da bambino non si è mai esercitato con la Filastrocca dei “Cinqcentcinquantacinq ciribicialolitt” che adornano il Campanile di Chiaravalle? Ci divertivamo a dirla sempre più in fretta e ogni volta inciampavamo nelle parole!
Ma i miei ricordi vanno oltre. Negli anni ’60, con l’avvicinarsi dell’estate, alla sera andavo con gli amici a ballare.
Era un locale all’aperto. Da Porta Venezia, prendevamo tre mezzi: due tram per arrivare in Piazzale Corvetto e poi un autobus per Chiaravalle.
Un’oretta buona. Di quella sera del 1961, ho un ricordo particolare.
Quell’anno Elvis Presley aveva inciso una bellissima canzone “Are you lonesome tonight?” (Ti senti sola stasera?) L’avevo sentita una volta al jukebox, in lingua originale. Quando l’Orchestra iniziò a suonarla, tutti si precipitarono sulla pista a ballare. Io rimasi seduta al tavolino, volevo ascoltarla bene. La luna piena faceva da supporto all’atmosfera romantica che si stava preparando. Il giovane cantante aveva una voce bellissima.
A metà canzone c’è un pezzo parlato: “Il mondo è come un palcoscenico ed ognuno deve recitare una parte…… “ Quelle parole mi entrarono direttamente nel cuore. Ero molto emozionata e pensavo che io ero una ragazza di 19 anni che viveva sul “Palcoscenico della vita” . Mi ritenevo fortunata: avevo una bella famiglia che mi adorava, amavo andare a ballare, e avevo tanti amici, anche se alcuni mi consideravano “assurdamente troppo romantica”. Eh si, vedevo il mondo con occhi incantati. Per me tutto era “romantico”, la luna piena, le stelle e la canzone di quella sera avevano creato un’ atmosfera magica. Durante la settimana aspettavo con ansia il sabato sera per andare a Chiaravalle. Quella fu un’estate che non ho mai dimenticato! Quante canzoni ascoltate al chiaro di luna! Tre anni dopo, a 22 anni, mio padre morì improvvisamente e sul palcoscenico della mia giovinezza calò definitivamente il sipario. Non avevo più voglia di andare a ballare. Non vedevo più tutto con occhi incantati. Mi aspettavano delle responsabilità. Ma i bei ricordi restano nel cuore per sempre e per me Chiaravalle, è stata una parentesi rosa della mia vita!